19 maggio 2009

Zuppa di legumi alla vaniglia

Come sapete anche la mia dolce metà è un ottimo cuoco e con passato da vegetariano. Questa è solo una delle splendide zuppe che prepara.

Ingredienti:
20g di burro
1 cucchiaio da te di coriandolo
1/2 cucchiaino di curry
1/2 cucchiaino di zucchero di canna
3/4 di cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
peperoncino o pasta di harissa (a piacere)
rosmarino
alloro
1 bacello di vaniglia
2 carote
1 cipolla
20 g di parmigiano reggiano
30g di porcini secchi
1 patata
legumi misti (fagioli bianche, ceci, lenticchie)
2 l di brodo vegetale
Rosola nel burro un cucchiaio da te raso con polvere coriandolo, una punta di curry piccante, una punta di zucchero di canna, una punta abbondante di cannella in polvere, una punta di cumino, un poco di peperoncino o magari una punta di pasta di harissa: dovranno iniziare a brunire, mai annerire.
Poi aggiungi il trito di cipolle e carote e stufare. Quando gia' sudato, butta qualche cubetto di parmigiano. Io uso solo parmigiano della "Ghiacciaia" di RE, sapete, per la texture soave che porta.
Fa' ammorbidire il parmigiano e butta i porcini ammorbiditi - uso solo porcini di cavalese, mi sembrano delicatamente carnosi - dicevo, aggiungete le patate a cubetti, i legumi misti (fagioli bianchi e lenticchie, magari anche ceci), una punta di pasta di pomodoro e tosta con le spezie e il trito di cui sopra.
Getta 2 litri di brodo vegetale quando anche i legumi abbiano sudato col composto speziato di cui sopra. Prima di chiudere il tutto getta un infusore da te nel liquido (o una garza se preferisci) pieno di: rosmarino, la quarta parte di un baccello di vaniglia, una foglia e mezzo di lauro.
Chiudi la pentola; fa' andare un'ora a fuoco bassissimo; scopri; togli l'infusore con tutti i suoi odori; frulla un poco con un frullatore a immersione; lascia riposare un'altra ora e distribuisci ai commensali, magari accompagnandola con un profumo di salvia.
Quando gusti la zuppa dovrebbero colpirti prima il fondo fresco di coriandolo, poi il gusto robusto dei porcini, infine sulla lingua la stilla dolce della vaniglia che domina sulla cannella, la quale a sua volta raccoglie e ripulisce il sapore dei legumi. Se la sensazione non e' questa, avete fatto un casino colle quantita', come in genere faccio io. Oh, ma quando vien buona, allora davvero e' gradevole!
Massimo

2 commenti:

uovo sodo ha detto...

volevo solo dire che è la zuppa più buona del mondo: la zuppa dell'amore!

Artemisia Comina ha detto...

uhmmm, è il tipo di zuppa che mi piace.